Elezioni Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione. Un buon risultato

Cari colleghi,

in primo luogo, credo che i ricercatori abbiano fatto una ottima figura e, nonostante il secondo posto, nella Macroarea 5 in molti mi hanno riconosciuto un buon risultato.

La Macroarea5 è eccessivamente eterogenea (medici, biologi, statistici e psicologi) ed alcuni gruppi di ricercatori sono molto coesi e riescono a produrre candidature che risultano facilmente egemoni.

Personalmente vorrei che il meccanismo elettorale per il Senato Accademico fosse identico a quello del Consiglio di Amministrazione ovvero assoluto e senza macroaree (cioè comprensibile a tutti). Ciò eviterebbe alcune storture e creerebbe una competizione aperta e democratica fra il maggior numero di candidati in tutto il bacino elettorale.

Il meccanismo attuale invece produce alcune macroaree che esprimono solo un candidato (e allora non si capisce il valore della votazione) e altre macroaree con candidature in eccesso (e ciò avrebbe bisogno di una spiegazione “pragmatica” se è vero che tutti i candidati di una stessa macroarea farebbero riferimento al “Coordinamento dei ricercatori”).

In questa difficile situazione ringrazio pubblicamente  Bartolomeo Azzaro che è stato  tollerante sia verso di me che verso altri colleghi  quando, in qualche caso, si è mostrato un eccessivo  personalismo.

Infine devo necessariamente ricordare i molti colleghi umani e democratici che ho avuto occasione di incontrare. Alcuni più giovani entusiasti del loro lavoro (svolto senza i mezzi necessari), altri ricchi di esperienza e di saggezza.

Ho parlato con molti, abbiamo improvvisato riunioni e assemblee, si è cercato di diffondere il senso della partecipazione.

Mi rammarica non poter lavorare nel SA  per le importanti decisioni in merito alle applicazioni della legge che il parlamento si accinge a discutere.

Sono certo che l’esperienza della campagna elettorale e l’esito delle votazioni darà i suoi frutti e invito tutti a partecipare al dibattito che cercherò di mantenere vivo attraverso il blog.

Un forte in bocca al lupo a Roberta Calvano che è stata la vera sorpresa delle elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, raggiungendo un eccezionale risultato di preferenze e intimorendo competitors più noti.

Un particolare “in bocca al lupo” ai “volti nuovi” del SA espressi dalle altre macroaree.  Forza!

A presto

RF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: